musinoia

musicanoiosaltrove   

Luglio 18, 2014 at 6:20am
0 note

Unlocking the truth →

Luglio 7, 2014 at 2:58pm
0 note

OMMAMMAMMIA HE'S ITALIANO →

È cominciato il semestre europeo a guida italiana, e la canzone dell’estate 2014 in Est Europa ne risente subito.

Giugno 19, 2014 at 12:17am
0 note

L'ultimo di jack white fa cagare e invece →

Maggio 24, 2014 at 7:55am
1 nota

Gente che soffre →

Trollex.

Maggio 14, 2014 at 2:17pm
0 note

Certe notti la macchina è calda e dove ti porta lo decide lei

Maggio 11, 2014 at 4:09am
0 note

Il Venezuela dichiara guerra al reggaeton →

Maggio 1, 2014 at 6:55am
1 nota
La notizia del giorno sul Corriere della Sera oggi sta a pagina 19, in basso a destra.
Il discaccio bomberissimo dell’onorevole Motti si inserisce nell’antica tradizione degli hobby del sabato pomeriggio, una consuetudine di cui anche io ho fatto parte. A quindici anni.
Ma al di là del costume, musicalmente ‘Siamo tutti assolti’ è una specie di lungo spoof di Vasco Rossi: se non bastasse il timbro affettato, ci sarebbe il titolo che sembra una sorta di perverso tributo al contrario al FABER (ricordiamo Vasco come principale sdoganatore di De André e suo definitivo assassino Maramaldo) e invece dispiega tutta una palese carica di ironia involontaria. Infatti, fra tutti i filoni artistici di questo coacervo a base di strutto e acquasanta - dal pseudohalfordismo alla ballata axelrosiana stracciapalle vagamente gospel, dal rock da discoteca pezzaliano al classico plagio blues dei ZZ-Top di La Grange (ce ne finisce dentro uno in ogni discaccio sedicente ruock, fateci caso) - c’è posto anche per l’indignazione politica.
Sì, un parlamentare uscente che parla di politici che promettono, non mantengono e RUBANO. Un membro dell’UDC al Parlamento Europeo che si fa portavoce dei reietti, che parla di uomini come animali e non creazioni divine; che usa linguaggio ESPLICITO. Che dice FANCULO. E allora il titolo del disco diventa capolavoro, insieme dichiarazione di agibilità politica, argomento da dibattito televisivo (in questo caso, da pronunciare in rigoroso capslock tuttattaccato SIAMOTUTTIASSOLTIHFLORIS), messaggio privato per il proprio confessore parrocchiale, ma soprattutto excusatio non petita alle nostre orecchie maltrattate dall’ascolto forzoso.
Se proprio volete ascoltare anche voi l’album del giorno, sta qui: http://open.spotify.com/album/2rI6AEbXg7ym1lC5JUfb4N

La notizia del giorno sul Corriere della Sera oggi sta a pagina 19, in basso a destra.
Il discaccio bomberissimo dell’onorevole Motti si inserisce nell’antica tradizione degli hobby del sabato pomeriggio, una consuetudine di cui anche io ho fatto parte. A quindici anni.
Ma al di là del costume, musicalmente ‘Siamo tutti assolti’ è una specie di lungo spoof di Vasco Rossi: se non bastasse il timbro affettato, ci sarebbe il titolo che sembra una sorta di perverso tributo al contrario al FABER (ricordiamo Vasco come principale sdoganatore di De André e suo definitivo assassino Maramaldo) e invece dispiega tutta una palese carica di ironia involontaria. Infatti, fra tutti i filoni artistici di questo coacervo a base di strutto e acquasanta - dal pseudohalfordismo alla ballata axelrosiana stracciapalle vagamente gospel, dal rock da discoteca pezzaliano al classico plagio blues dei ZZ-Top di La Grange (ce ne finisce dentro uno in ogni discaccio sedicente ruock, fateci caso) - c’è posto anche per l’indignazione politica.
Sì, un parlamentare uscente che parla di politici che promettono, non mantengono e RUBANO. Un membro dell’UDC al Parlamento Europeo che si fa portavoce dei reietti, che parla di uomini come animali e non creazioni divine; che usa linguaggio ESPLICITO. Che dice FANCULO. E allora il titolo del disco diventa capolavoro, insieme dichiarazione di agibilità politica, argomento da dibattito televisivo (in questo caso, da pronunciare in rigoroso capslock tuttattaccato SIAMOTUTTIASSOLTIHFLORIS), messaggio privato per il proprio confessore parrocchiale, ma soprattutto excusatio non petita alle nostre orecchie maltrattate dall’ascolto forzoso.
Se proprio volete ascoltare anche voi l’album del giorno, sta qui: http://open.spotify.com/album/2rI6AEbXg7ym1lC5JUfb4N

Aprile 27, 2014 at 5:03am
1 nota

Riflettiamo sul significato della nostra condizione insieme ai Neri per Caso che nel frattempo riescono anche a tributare i Cure. In esclusiva, only for PC/Laptop owners.

Aprile 26, 2014 at 3:08pm
0 note
http://www.wundergroundmusic.com/people-who-like-edm-are-technically-retarded-claims-study/

http://www.wundergroundmusic.com/people-who-like-edm-are-technically-retarded-claims-study/

Aprile 9, 2014 at 11:50am
0 note
il festival più inflazionato dell’anno.
excel, statistiche provvisorie e un panorama generale (allo stato attuale delle cose) delle lineup di mezz’Europa. per capire se i festival (o almeno quindici festival molto importanti) sono davvero tutti uguali fra di loro.
SPOILER: non proprio.
(clicca l’immagine per etc.)

il festival più inflazionato dell’anno.

excel, statistiche provvisorie e un panorama generale (allo stato attuale delle cose) delle lineup di mezz’Europa. per capire se i festival (o almeno quindici festival molto importanti) sono davvero tutti uguali fra di loro.

SPOILER: non proprio.

(clicca l’immagine per etc.)